AntiquariatoDizionario dell'antiquariato

Il dizionario dell’antiquariato – Ventaglio

ventaglio

La parola di oggi è: ventaglio. Scopriamo il suo utilizzo e la sua diffusione in tutta Europa. Infine un esempio che mostra un utilizzo del ventaglio diverso da quello che ci aspetteremmo.

Cos’è il ventaglio?

Il ventaglio è uno strumento utilizzato per fare vento. È presente fin dall’antichità nella sua forma più grande e rigida. Il ventaglio di dimensioni più piccole, invece, ha una provenienza estremo orientale (Cina, Giappone).

I ventagli e il costume femminile

Grazie a delle testimonianze letterarie possiamo far risalire l’uso del ventaglio non liturgico al XII e XIII secolo.

“I ventagli come elemento del costume femminile erano fatti di piume, avevano un manico d’avorio e di metallo prezioso e venivano portati appesi alla cintura mediante lunghe catenelle, o anche tenuti in mano”

F.Rossi

La maggiore diffusione la ebbe nel XVI secolo diventando un importante complemento dell’abbigliamento femminile. Attorno alla metà di questo secolo inizia ad affermarsi un nuovo tipo di ventaglio: quello pieghevole. 

La diffusione del ventaglio

In Italia il ventaglio iniziò a diffondersi nella seconda metà del XVI secolo. La produzione più pregiata fu quella veneziana, soprattutto quella del 1800.

Nei ventagli italiani del XVI e XVII secolo solitamente possiamo trovare, entro complesse e articolate cornici, riproduzioni di celebri pitture e vedute (es. Rome e Napoli).

Grazie a un’italiana si deve la diffusione di questo complemento in Francia; Caterina de’ Medici divenuta sposa di Enrico II. È proprio qui che troviamo i ventagli più preziosi prodotti in Europa. Per la loro fabbricazione venivano utilizzati materiali pregiati come: avorio, madreperla, ossa di balena, tartaruga, ecc. La “pagina”, cioè la parte utilizzata per fare vento, poteva contenere dei piccoli dipinti. Per queste raffigurazioni si sono prestati anche celebri artisti come Francois Boucher e Antoine Watteau. 

Nel 1678 fu addirittura istituita a Parigi, sotto Luigi XIV, la corporazione (ti ricordi che abbiamo già parlato di queste istituzioni?) dei “Maitres eventaillistes”, a cui fu riservato il privilegio della montatura e del commercio dei ventagli. Il declino dei ventagli raffinati e preziosamente lavorati ebbe inizio con la rivoluzione francese.

Un esempio

Prima di mostrarti il nostro esempio, vogliamo spiegarti un’altra piccola cosa: il motivo a ventaglio. È un motivo decorativo a raggiera (ventaglio aperto) usato soprattutto nella mobilia inglese. Veniva intarsiato con legni di colori diversi in particolare su highboard.

Ecco che possiamo mostrarvi un pezzo presente nella nostra galleria di antiquariato decorato con questo motivo: Serpentine sideboard George III.

ventaglio

È un mobile inglese della fine del XVIII secolo. Ha un piano con filettature in acero, fronte con 3 cassetti nella fascia, coppia di ante e intarsi in mogano e acero tra cui un vaso. I motivi a ventaglio li troviamo sulle ante.

Se vuoi scoprire tutti i nostri pezzi di antiquariato non ti resta che venire a trovarci nei nostri negozi e nel magazzino di Cambiago. Ti aspettiamo!

Arianna
Amo l'arte. Ho fatto ingegneria gestionale.

    Potrebbe piacerti anche

    Di più su:Antiquariato