AntiquariatoDizionario dell'antiquariato

Il dizionario dell’antiquariato – Acanto

acanto

La parola di oggi è: acanto. Scopriamo cos’è e come viene utilizzato questo elemento decorativo. Infine una piccola curiosità sulla foglia d’acanto.

Cos’è l’acanto?

L’acanto è un motivo ornamentale raffigurante, appunto, la foglia d’acanto, una pianta mediterranea. Viene riprodotta in forma stilizzata ed è stata senza dubbio uno dei motivi ornamentali più utilizzati in assoluto; sia nelle arti applicate che nell’architettura. 

Storia 

Capitello Composito

I primi ad utilizzare la foglia d’acanto sono stati i Greci. In particolare veniva usata sui capitelli corinzi e compositi. L’esempio più antico è una colonna corinzia nel Tempio di Apollo Epicurio a Bassae nella Messenia (Peloponneso), risalente alla seconda metà del V secolo a.C..

In seguito è stata usata anche dai Romani e nel Rinascimento. Dopo quest’epoca, questo motivo ornamentale, entra anche nella decorazione di mobili e oggetti. Non veniva utilizzata solamente nei capitelli come nell’antica Grecia ma, anche come ornamento di cornici, fasce, fregi, gambe…

Un esempio di foglia d’acanto

Lo stile che ha usufruito di più della foglia d’acanto è stato il Barocco. È proprio per questo che oggi per spiegarvi meglio questo termine abbiamo deciso di mostrarvi una coppia di balaustre barocchette lombardo venete presenti nei nostri magazzini di antiquariato a Cambiago. 

acanto

Questa coppia di balaustre è in legno di cirmolo intagliato a rocaille, volute fogliacee e motivi floreali. Presentano due candelabri a sei luci in ferro battuto e lamierino dorati, quest’ultimo lavorato a motivi fogliacei. Se sei interessato a saperne di più c’è un intero articolo scritto da Valentina dedicato a questa coppia. 

Curiosità 

La foglia d’acanto è un elemento essenziale dell’ordine corinzio, anzi si dice che sia stata proprio l’ispirazione principale per questo. 

Lo scrittore romano Vitruvio, infatti, sostiene che l’ordine corinzio sia stato inventato da Callimaco colpito dalla vista di un cesto votivo sulla tomba di una giovinetta rivestito proprio da queste foglie. 

Se vuoi scoprire tutti i nostri pezzi di antiquariato ornati con questo motivo decorativo non ti resta che venire a trovarci nei nostri negozi di Milano e Cambiago (con oltre 4000mq di magazzino). Ti aspettiamo!

Arianna
Amo l'arte. Ho fatto ingegneria gestionale.

    Potrebbe piacerti anche

    Di più su:Antiquariato