Eclisse, la luce secondo Vico Magistretti

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Vico Magistretti, dedichiamo l’appuntamento di oggi con l’Icona del Design alla lampada Eclisse.

Nata dalla matita del designer milanese nel 1965, Eclisse è diventata una delle lampade di design italiano più iconiche del XX secolo e ha vinto il Compasso d’oro nel 1967 con la seguente motivazione:

«La Commissione stima che l’oggetto presentato abbia la doppia qualità di un alto valore progettistico-estetico e di una possibile diffusione di massa. Sottolinea inoltre la novità nella soluzione tecnica che, attraverso un semplice movimento a schermo rotante, gradua l’intensità dell’erogazione luminosa.»

Disegnata per Artemide, Eclisse è stata concepita da Magistretti mentre era sulla Metropolitana di Milano.
Mentre stava pensando alla lanterna di Jean Valjean, descritta nel romanzo di Victor Hugo “I miserabili” ebbe l’intuizione di creare una lampada combinando un paio di sfere.
Dato il luogo in cui si trovava, fece uno schizzo sul retro del biglietto della metro per non dimenticarsi il suo nuovo concetto progettuale.

Immagine © Archivio Vico Magistretti

Icona celeberrima, Eclisse fa parte delle collezioni di tantissimi musei sparsi ai quattro angoli del mondo.
Dalla Triennale Design Museum di Milano alla collezione permanente del MoMA di New York oltre a musei dedicati al design, all’arte contemporanea e all’arredamento.

Come riportato sul sito dell’azienda che tutt’oggi produce questo gioiellino, Eclisse è

un equilibrio all’avanguardia tra forma e funzione, design e utilità. La base del concetto sta nella sua funzionalità di regolazione dell’intensità della luce attraverso il suo paralume interno rotante che “eclissa” la sorgente luminosa. Infatti, con un involucro esterno fisso e un involucro interno mobile, la lampada può fornire luce diretta o diffusa.

La particolarità e l’unicità dell’Eclisse appena arrivata nei nostri magazzini, è l’aver ancora la scatola e il manuale d’illustrazione originali dell’epoca.