Le 5 parole chiave da seguire per dare un look mid-century alla propria casa

Gli anni ‘50 e ‘60 sono stati anni di rinascita, di vivacità e di innovazione sotto ogni aspetto.

A distanza di più di mezzo secolo siamo ancora innamorati di quel periodo; lo testimonia il gran successo che continuano ad avere gli arredi mid-century.
In questo breve post, qualche consiglio utile per arredare un ambiente dall’atmosfera elegante e retrò in perfetto stile “midmod”.

1. Semplicità & Minimalismo

Nel dopoguerra i designer desiderano dare un taglio netto con il passato. “Troppi uomini vivono nelle case attorniati dall’anacronismo dei loro mobili” afferma il designer Egidio Bonfanti; infatti nelle case degli italiani predominava l’antico, il falso antico ed un pastiche non meglio definito. L’essenzialità dei maestri scandinavi è il modello al quale ambire. Si attua un processo di sottrazione che comporta l’eliminazione di orpelli e decorazioni inutili a favore di maggiore semplicità delle linee e leggerezza strutturale.
Il design lineare ed elegante di gusto nordico incomincia a spopolare. Ordine, rigore, pulizia e semplicità sono le parole d’ordine.

2. Colore

Cercare la semplicità delle linee ma osare con il colore è doveroso!
I toni sono sgargianti ed esuberanti e diventano molto popolari anche le stampe (soprattutto geometriche). Quindi via libera alle tappezzerie colorate e divertenti per rallegrare ed alleggerire gli ambienti.

grab via designmag.it

3. Modularità

Una delle novità più importanti introdotte in questi anni è quella della modularità. Vengono realizzati pezzi d’arredo che possono adeguarsi a qualsiasi ambiente grazie alla loro composizione “ad elementi”. Un esempio? Le intramontabili librerie in stile svedese che si possono comporre; tra le più belle quella prodotta da Amma, senza dubbio in grado di arredare un ambiente da sola.

Libreria AMMA

4. Naturalezza

“Le caratteristiche biologiche del legno, la sua ridotta conducibilità termica, la gradevolezza del suo contatto fisico e la adattabilità a svariate lavorazioni sono la ragione della salda posizione che tiene nel settore dell’arredamento d’interni”. Così parlava l’architetto e designer Alvaro Aalto a proposito del legno e del suo utilizzo. Negli anni ’50 e ’60 vengono sperimentati i materiali più disparati nel mondo dell’arredo, ma il legno rimane un caposaldo insormontabile. La naturalezza e l’artigianalità sono aspetti che sono tenuti in grande considerazione, oltretutto il legno è il materiale costruttivo che secondo il maestro finlandese tiene più conto dei bisogni emozionali dell’uomo. Quindi non facciamolo mai mancare nelle nostre case!

5. Complementi Complementi Complementi

Nell’home decor non bisogna dimenticare l’importanza dei complementi, oggetti con personalità che definiscono lo stile di un ambiente.
Un consiglio? Una parete arredata con tondeggianti specchi anni ’60, o perché no, un bel carrello di servizio, come non se ne vedono più, per fare un vero e proprio tuffo nel passato.

Cosa ne pensi di questi brevi consigli?
Se vuoi completare la tua casa con un tocco Mid-Century, abbiamo una buona notizia!
Fino al 30 Luglio sul nostro sito web è attiva una promozione con sconti fino al 50% su una selezione di mobili e complementi anni 50 e 60.

Promozione anni 50 60