ComunicatiEventi

Il 2022 della Di Mano in Mano

Il 2022 della Di Mano in Mano
I successi e i traguardi della nostra Cooperativa.

Cari clienti, amici, conoscenti eccoci in quel periodo dell’anno in cui viene un po’ da tirare le somme. Anche per noi è così e oggi più che mai, ripercorrendo quello che sta per finire, ci stupiamo di quanto abbiamo pensato, organizzato e realizzato insieme a voi. Per questo la prima parola che vogliamo dirvi è GRAZIE!

Perché sì, è grazie a voi se siamo riusciti a raggiungere i nostri obiettivi, alcuni più significativi di altri, nonostante i mesi, anzi gli anni, bui della pandemia.

E allora ecco che apriamo il nostro “caro diario” e un album fotografico dei momenti più importanti del 2022, che sfogliamo insieme per ricordarci e far tesoro di ciò che di positivo è accaduto.

Sedetevi che il post è un po’ lungo, prendetevi una tazza di tè e seguiteci.

Il vostro contributo alle foreste

Anche se questa iniziativa è una delle più recenti, vogliamo collocarla tra le prime pagine di questo diario immaginario perché è una di quelle che abbiamo più a cuore.

Le Foreste non sono scontate” è stata la vostra e la nostra risposta al Black Friday: 20% di sconto a voi e 20% del ricavato devoluto in un progetto di riforestazione.  

Grazie a voi siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo prefissato: la possibilità di piantare giovani eucalipti nell’area di Piscobamba in Perù, per un totale di 20.000mq di terreno destinato alla forestazione. La piantumazione comincerà nel Gennaio 2023 e vedrà coinvolte le popolazioni locali in un progetto buono per l’ambiente e la comunità locale, i due cuori pulsanti su cui si basa la nostra realtà di Cooperativa di lavoro.

I successi “All you can”: divertimento, cultura, recupero

Chi ci segue da almeno qualche anno conoscerà sicuramente “All You Can Read, il format più pop del reparto libri Di Mano in Mano. Ad ogni edizione siete sempre di più, ma questa volta siete venuti anche da molto lontano, addirittura in pullman da Roma, grazie. Abbiamo rivisto vecchie conoscenze e accolto tante persone nuove, e tanti giovani. Insomma, questo amore per i libri ci ha confermati nella nostra mission del riuso intelligente.

Così qualche mese dopo abbiamo voluto osare di più e sulla scia del “prendi la borsa, riempila fino all’orlo” abbiamo deciso di esportare questo format nel reparto abbigliamento con “All You Can Wear” e…

wow. Wow. WOW ragazzi! Nonostante tutte le nostre riflessioni e calcolate previsioni l’affluenza è stata pazzesca.

I successi che ci avete permesso di raggiungere con queste due iniziative sono stati molti e sono soprattutto la conferma che il riciclo e il riuso come tendenze “buone” si stanno espandendo a macchia d’olio e coinvolgono tutte le generazioni. Avanti tutta!

Upcycling: Di Mano in Mano si fa promotrice di realtà artigianali 

Con “All You Can Wear” abbiamo veicolato anche un altro messaggio oltre a quello del riuso: quello dell’upcycling.

Le borse di AYCW infatti, sono state realizzate a mano da una giovane start-up, tredicicm, con stoffe di fine pezza o vintage. Borse belle, uniche e utili per mille occasioni che chi di voi ha avuto la fortuna di venire il primo giorno di evento, si è portato a casa (il giorno dopo erano esaurite) colme fino all’orlo, appunto.

E così, visto che anche questa iniziativa è stata super apprezzata, abbiamo voluto riproporre l’upcycling durante l’edizione invernale di Vestiaria, il nostro evento tutto dedicato ad un cambio armadio all’insegna del vintage e del second-hand. Due workshop con focus sull’upcycling tenuti da tredicicm e Nicoletta Fasani, ai quali avete partecipato entusiasti, confermandoci, una volta ancora, quanto l’approccio dei consumatori stia diventando sempre più consapevole.

Stupore per lo stand di FineArt ad Amart

E adesso voltiamo pagina perché vogliamo parlarvi di una collaborazione vincente con il product e interior designer Pietro Russo, fortissimamente voluta da Enrico Sala, socio della Cooperativa e fondatore della divisione FineArt by Di Mano in Mano, dedicata alle eccellenze dell’antiquariato, design, modernariato ed arte. Pietro Russo ha realizzato il setting per l’esposizione di FineArt by Di Mano in Mano ad Amart 2022 la più importante rassegna di antiquariato milanese, promossa dall’Associazione Antiquari Milanesi, che si tiene nel prestigioso Palazzo della Permanente.

Con questo allestimento Enrico Sala ha scelto di lasciare un segno, proponendo la contemporaneità dello stile di Petro Russo, che ha creato uno stand concettuale molto apprezzato da critici e visitatori. Il risultato è un perfetto bilanciamento tra stili e tempi, una caratteristica che ci contraddistingue e differenzia dal panorama attuale.

A sinistra lo stand di FineArt ad Amart, a destra Enrico Sala con Pietro Russo accanto al ritratto di Donizetti (foto di Filippo Bamberghi).

Il Barocco in “mostra” con le visite guidate

Rimanendo in tema antiquariato citiamo l’evento sul Barocco italiano che ha messo in mostra una pregiata selezione di pezzi FineArt by Di Mano in Mano. Come in una esposizione d’arte, avete potuto apprezzare gli interventi dal vivo di esperti che vi hanno descritto le diverse opere e l’irruenza creativa di uno stile che non finisce di stupire.

Il nostro mercatino si sposta anche a Milano

Dato il crescente entusiasmo dei nostri clienti per la selezione di oggetti e arredi del nostro mercatino online presente su Subito.it, e fisicamente nel negozio di Cambiago,  l’anno che sta per concludersi ha visto l’espansione di questa attività anche al negozio di Milano.  Questa scelta ha permesso di accontentare un’altra grande fetta di pubblico, in continua crescita e recettivo nei riguardi del riciclo e del riuso.

La magia dei magazzini aperti

Dopo le chiusure forzate che la pandemia ci ha gentilmente regalato, nel 2022 abbiamo potuto rivedere il nostro pubblico. Con  Magazzini Aperti abbiamo spalancato le porte dei nostri capannoni (di solito aperti al pubblico su prenotazione).

Oltre 4000 mq colmi di merce di ogni tipo, corridoi e corridoi di bellezza tra design, modernariato, antiquariato, arte, oggettistica che avete percorso in cerca di tesori nascosti, felici come bambini in un negozio di giocattoli. E’ stato bello!

I buoni propositi green per il 2023

Non solo propositi, ma azioni concrete per il 2023, anno durante il quale aboliremo completamente le bottiglie d’acqua di plastica per i dipendenti della Di Mano in Mano. Al loro posto, introdurremo refrigeratori e gasatori e forniremo borracce personalizzate.

Effetti “collaterali” della Di Mano in Mano

Per concludere, ci dedichiamo agli effetti a catena che certe nostre iniziative hanno iniziato.

Torniamo un attimo a parlare di “All You Can”. La popolarità della sua declinazione libresca ci ha portato dritti dritti all’edizione di Vinokilo di Febbraio, alla quale siamo stati invitati con il nostro format, nella suggestiva cornice spazio FASE di Alzano Lombardo. Un’esperienza nuova per noi, ma anche per molti di voi che abbiamo avuto il piacere di incontrare proprio in quella occasione.

Grazie poi al successo di “All You Can Wear” siamo finiti anche nel radar del fashionissimo “White” di Milano. Per chi non lo conoscesse, si tratta di “un contenitore fisico e digitale nel Tortona Fashion District, riferimento per gli operatori della moda con focus su aziende giovani, innovative” e sulla sostenibilità). Abbiamo partecipato ad un talk per raccontare del successo di All You Can Wear e più in generale dei valori di sostenibilità ambientale ed etica lavorativa della Cooperativa.

Ah, avete visto che siamo stati anche al TG? 🙂

Ma non è finita qui con gli effetti (positivi) inaspettati che questo evento ha prodotto. Abbiamo partecipato al concorso La Sostenibilità in Cooperativa promosso da Confcooperative per valorizzare il contributo delle cooperative al raggiungimento dei 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

E grazie all’evento AYCW abbiamo vinto nella nostra categoria, ovvero il dodicesimo punto dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: “Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili“. Mica male, no?

E ancora grazie anche per essere giunti in così tanti sul nostro canale Instagram dedicato al vintage, siete quadruplicati

In conclusione

Un grazie speciale per averci seguito durante questo fantastico percorso, con l’augurio che il 2023 che possa essere per voi sereno e soddisfacente.

Noi vi aspettiamo prestissimo nei nostri negozi fisici di Milano e Cambiago e sul nostro sito, e ci auguriamo di proseguire insieme questa avventura, cercando di migliorare giorno dopo giorno con il vostro supporto e i vostri feedback.

Paola
Penso che gli abiti dicano tanto di noi: ci mostrano e ci nascondono al tempo stesso. Mi piace poi la sfida di un guardaroba all'insegna del riuso con cui giocare e poter mischiare storie diverse ed uniche.

    Potrebbe piacerti anche

    Comments are closed.