Secrétaire, il mobile con i nascondigli

Il secrétaire è una tipologia di mobile che nacque nel XVIII secolo in Francia ma la cui produzione durò per tutto il secolo successivo, arrivando fino ai primi anni del Novecento.

Vera e propria evoluzione del mobile a ribalta, il secrétaire fu apprezzato dapprima dall’aristocrazia, mentre nel corso dell’Ottocento venne adottato anche dalla nascente borghesia.
Pur disponendo infatti di considerevoli possibilità economiche, spesso i borghesi risiedevano in appartamenti o abitazioni ben lontane dalle dimensioni dei grandi palazzi nobiliari.
Con il cambiamento degli spazi fu necessaria anche una modifica dell’arredamento.
Si assiste gradualmente al passaggio dai mobili puramente di rappresentanza a quelli più funzionali e dalle dimensioni più contenute, in modo da poter essere agevolmente collocati nei locali delle abitazioni private.

Come suggerisce il nome stesso, il secrétaire venne ideato per il lavoro d’ufficio, quello dei segretari per l’appunto.

Dotati di un piano o ante ribaltabili, usati come appoggio per la lettura e la compilazione di carte, la peculiarità di questi mobili è la presenza sia di semplici cassetti che di veri e propri segreti, ossia di nascondigli camuffati da meccanismi segreti (ad esempio pulsanti o leve all’interno di altri cassetti).
Al loro interno era possibile nascondere i documenti più importanti e riservati o, molto spesso, anche oggetti preziosi come i gioielli.

L’abilità degli ebanisti che realizzavano questi mobili era proprio nella capacità di dissimulare il più possibile la presenza di questi nascondigli, ideando meccanismi sempre più fantasiosi per accedere agli scomparti segreti.

Se l’uso del secrétaire era in origine legato a motivazioni puramente lavorative, inerenti allo svolgimento di affari diplomatici ed economici, e per questo trovava principalmente collocazione negli studi, con il passare degli anni venne utilizzato anche per scopi privati. Non è inusuale trovarlo nelle camere da letto, impiegato come scrittoio dalle dame e all’interno del quale celare le proprie lettere o i propri monili.

Un secrétaire Napoleone III nel nostro spazio espositivo di Cambiago
Un secrétaire Napoleone III nel nostro spazio espositivo di Cambiago

I secrétaire vennero realizzati in diverse tipologie e secondo vari stili, differenziandosi sia in base all’area geografica, sia in base al gusto e alla moda del momento. L’esemplare protagonista del nostro appuntamento con il Classic Monday, venne realizzato nella seconda metà dell’Ottocento in Francia, in stile Impero Napoleone III.
Se all’esterno si presenta come un mobile compatto sorretto da piedi a plinto e dotato di tre cassetti, l’apertura della ribalta mostra uno scarabattolo con colonne ebanizzate, specchi e quattro cassetti con il sottostante segreto.
Lo stile impero, nato agli inizi del XIX secolo, ritornò in auge meno di un secolo dopo, apprezzato per la semplicità ed eleganza delle sue forme, che in qualche modo richiamano le architetture dei palazzi e dei templi dell’antichità classica.