Il mondo nei libri: Italia


Siamo giunti alla fine del nostro viaggio tra i libri intorno al mondo.

Siamo partiti dall’oriente per arrivare in occidente e terminare il nostro viaggio proprio nella nostra bella Italia.

Abbiamo selezionato per voi, tra le centinaia di titoli della nostra migliore letteratura, i libri più significativi del novecento italiano.
Rimanete sempre connessi e presto scoprirete nuove storie e nuovi approfondimenti sul mondo dei libri!

La figlia di Iorio

Gabriele D’Annunzio – La figlia di Iorio

Vissuto a cavallo tra l’800 e gli inizi del ‘900 Gabriele D’Annunzio, il “Vate” cioè il poeta sacro, fu una figura di spicco della cultura e della politica italiana.

La figlia di Iorio, qui disponibile in una riproduzione in fac-simile della prima edizione a tiratura limitata, ebbe grande successo nella sua prima rappresentazione teatrale milanese del 1904. Tragedia ambientata in terra abruzzese riunisce in sé ogni elemento dannunziano: situazioni irreali, mistiche; rapporto morboso e carnale con la femme fatale; riscoperta delle figure pastorali antiche; la natura aspra della sua gente; il destino tragico ed autodistruttivo dell’uomo.

Opera da collezionare e da regalare.


Romanzi e racconti I

Carlo Emilio Gadda – Romanzi e racconti I

Primo volume della raccolta delle opere di Gadda pubblicata da Garzanti in brossura.

Contiene le opere: La Madonna dei filosofi, Il castello di Udine, L’Adalgisa e La cognizione del dolore. Intellettuale di spicco del Novecento, Gadda iniziò la sua attività letteraria con due raccolte di racconti: La Madonna dei filosofi e Il castello di Udine. Seguì la pubblicazione del romanzo La cognizione del dolore (1938-41) sulla rivista Letteratura e una nuova raccolta di racconti L’Adalgisa (1944).

Nel romanzo ritroviamo tutti i temi a lui cari: le relazioni famigliari, il rapporto con la madre di amore e odio di tipo morboso, l’Italia fascista e la società borghese lombarda. Tutto viene trasportato in un luogo altro, immaginario dove poter esprimere con un linguaggio davvero innovativo ogni sua critica e ogni suo dolore.


Foglio Volante

Eugenio Montale e Giorgio Morandi – Foglio volante

Eugenio Montale fu poeta ed intellettuale italiano, Premio Nobel per la letteratura nel 1975. Coetaneo di Gadda ne condivise il periodo fiorentino. Presentiamo qui una rarissima edizione montaliana su manifesto in carta forte stampato recto e verso. Al recto il testo della poesia “Botta e risposta” con un disegno di Giorgio Morandi. A pié di pagina del verso del Foglio la giustificazione delle varianti di questa seconda edizione del testo della poesia: “La lirica di Eugenio Montale, che porta il titolo Botta e risposta, apparve la prima volta nella piccola raccolta Satura, stampata dall’Officina Bodoniana di Verona, in un’edizione di 150 esemplari per le nozze di Alessandra Fagiuoli e Gabriele Crespi, celebrate a Formia il 22 dicembre 1962…” Il verso del Foglio presenta le note di Maria Vailati, sotto il titolo Le stalle di Augia: le note sono precedute dall’indicazione “La raccolta del materiale per questo foglio volante, steso in collaborazione con il Centro di Attività e Documentazione di Poesia Contemporanea, è stata curata da Maria Vailati, a cui sono dovute le note esplicative”; nelle Note si leggono citazioni da prose e poesie di Montale da Ossi di seppia, Le occasioni e La Bufera. Il Foglio è stato impaginato da Franco Magnani.

Da collezionare e da regalare.


Parole

Umberto Saba – Parole

Poeta triestino, legato all’attività culturale del Novecento dall’amicizia con Eugenio Montale e Carlo Levi.

La poesia “Parole” è la lirica introduttiva dell’omonima raccolta, che comprende una trentina di liriche scritte dall’autore tra il 1932 e il 1934. Viene qui presentata nella prima edizione.

La raccolta, insieme con la successiva Ultime cose, segna una tappa importante nel percorso artistico del poeta, inaugura una serie di poesie caratterizzata dall’introspezione e dall’uso di un linguaggio particolarmente limpido ed aulico.

In queste poesie Saba abbandona quasi completamente l’elemento narrativo e inizia a prediligere piccoli componimenti con la presenza di analogie simili a quelle ermetiche. Questa raccolta sviluppa un tema che in realtà è sempre stato fondamentale nella poesia di Saba: l’analisi del mondo inconscio dell’uomo,dei suoi desideri nascosti e soffocati dai pregiudizi e dalle finzioni della vita sociale. Da collezionare e da leggere.


Elogio di Amalfi

Salvatore Quasimodo – Elogio di Amalfi

Salvatore Quasimodo fu poeta e traduttore siciliano, legato al gruppo di Solaria. Scopriamo in questo suo Elogio di Amalfi l’amore per la sua isola, per la sua famiglia di origine, per la sua infanzia. Giunto nella cittadina di Amalfi annotò: «Non ricordavo da tanto tempo un’aria che sapesse di mirto e un profilo di cipressi e pini come ad Amalfi, dove i fiori gialli del trifoglio sono già aperti nel gennaio e le sorgenti filtrano sulle rocce levigate dal passo di preghiere dei cappuccini…».

Edizione di pregio in tiratura limitata, da regalare.


La nera

Dino Buzzati – La nera

La Nera di Dino Buzzati è un cofanetto di due volumi curato da Lorenzo Viganò, che raccoglie tutti gli articoli di cronaca nera pubblicati dallo scrittore Dino Buzzati (1906-1972) sul Corriere della Sera durante la sua carriera (dagli anni trenta alla morte). Il primo volume, Crimini e misteri, è dedicato alla cronaca nera più classica (omicidi, suicidi, misteri, rapine), il secondo volume, Incubi, alla cronaca di incidenti e tragedie. Opera che ci permette di conoscere bene questo grande scrittore del Novecento amante del giornalismo e del racconto breve con uno stile letterario alto e fruibile.


Scritti corsari

Pier Paolo Pasolini – Scritti corsari

Scritti corsari è una raccolta di articoli che Pier Paolo Pasolini pubblicò sulle colonne di riviste tra il 1973 ed il 1975 e che comprende una sezione di documenti allegati, redatti da vari autori. Uscì in libreria postumo, nel novembre 1975, ma lo scrittore ne aveva già revisionato le bozze presso l’editore Aldo Garzanti.

Si tratta di una raccolta di interventi il cui tema centrale è la società italiana, i suoi mali, le sue angosce. Lui, figura solitaria, lucido analista, crudo e sincero, si scontra con quel mondo di perbenismo che è responsabile del degrado della società. Controcorrente, riesce ad esprimere, con grande chiarezza e senza fraintendimenti, tesi di grande attualità tutt’oggi, con uno spirito critico raro e profondo, e trattando tematiche sociali alla base dei grandi scontri culturali dell’epoca come l’aborto e il divorzio.


Italo Calvino – Il barone rampante

Scrittore e partigiano, Italo Calvino fu un intellettuale impegnato politicamente e di grande rilievo internazionale. Il Barone rampante è un romanzo parte della trilogia I nostri antenati, opera di grande successo. L’invenzione fantastica sostituisce l’aderenza politica e il romanzo ha due livelli interpretativi: uno semplice e immediato e uno simbolico-allegorico, richiamando il lettore all’equilibro tra la realtà e la fantasia.


Cesare Pavese – Tutto Pavese in 16 volumi

Pubblicazione delle opere complete di Cesare Pavese curata da Italo Calvino e Lorenzo Mondo.

Cesare Pavese è considerato uno dei maggiori intellettuali del XX secolo. Scrittore poliedrico fu poeta, narratore, traduttore e critico. Legato alla casa editrice Einaudi con cui collaborò per periodi alterni, frequentò gli intellettuali della sua epoca come Norberto Bobbio, Massimo Mila, Italo Calvino e molti altri. Frequenti furono i suoi scambi con scrittori ed intellettuali americani per la traduzione di opere contemporanee alternando periodi di insegnamento della lingua inglese. Partecipò attivamente alla vita politica italiana iscrivendosi al Partito comunista italiano e scrivendo per l’Unità. Nel 1950 vinse il Premio Strega per il romanzo La bella estate e morì proprio in quell’estate suicidandosi. Una grande perdita per la nostra cultura.


Ti sei perso il nostri viaggi precedenti ? Qui trovi la selezione di libri presenti nel nostro catalogo divisi per paese.